Lamedica Oleum

Ricette

img 20211104 210647

L’olio extravergine di oliva è protagonista assoluto nella nostra cultura alimentare. Apprezzato dai nutrizionisti, amato dagli chef, è alleato di tutti quelli che scelgono uno stile di vita sano, ma anche di chi abbraccia una filosofia vegana, in sostituzione del burro e di altri grassi animali.
Un giro di olio, uno spicchio di aglio e una punta di peperoncino, ed ecco in tavola un piatto di pasta saporito e stuzzicante; qualche goccia a crudo ed ecco splendere di carattere anche i più semplici contorni, insalate e verdure bollite; ancora a crudo, per dare gusto a carni o pesci grigliati, per realizzare marinate o per preparare salse come la classica maionese, per insaporire bruschette, per condire, insomma, qualsiasi specialità. E poi in cottura, nei sughi e negli intingoli, per fritti leggeri e profumati, persino per preparare dolci fragranti e golosi.
Così si può seguire questo filo dorato per disegnare un menu a tutto olio.

BRUSCHETTA

Preparazione: Prendete del pane, preferibilmente di 1-2 giorni e tagliatelo a fette, bruscatelo e conditelo con  olio di oliva e sale. Servite a caldo.

 Variante: Prima di condire il pane bruscato, strofinare lo stesso con uno spicchio d’aglio.

 

PANE OLIO E POMODORO

Preparazione: Strofinare una fetta di pane di uno o due giorni con un pomodoro (preferibilmente piccolo) ben maturo; poi condire con 15-20 gr. di olio

extravergine di oliva ed un pizzico di sale.

Questo sano alimento può ben sostituire alcune “merendine” dei bambini ricche di conservanti, coloranti e grassi animali dannosi alla salute.

 

FOcaccia All’OliO

Ingredienti: 500 gr. di farina bianca, 1 cucchiaino di sale, 25 gr. di lievito di birra, un pizzico di zucchero, due bicchieri di acqua, olio extra vergine di oliva.

Disponete su una spianatoia la farina e aggiungetevi un pizzico di sale. Sciogliete in un po’ d’acqua il lievito di birra e lo zucchero e versate il composto sulla farina; unite lo strutto e cominciate a lavorare la pasta versando poco alla volta la restante acqua tiepida fino ad ottenere una pasta liscia ed elastica, piuttosto morbida. Dopodiché la metterete in una terrina infarinata, coprendola con un tovagliolo per farla lievitare in luogo caldo. La pasta deve raddoppiare di volume, dovrete quindi attendere circa due ore. Quando la pasta sarà ben gonfia, rovesciatela sulla spianatoia infarinata, impastatela ancora con le mani, tiratela in una sfoglia alta circa mezzo centimetro e sistematela sulla placca del forno unta di olio. Ora non rimane che salare la superficie e condire con olio extra vergine di oliva fino alla cottura nel forno a circa 200 gradi per 20 minuti circa.

 

Pizza Margherita

Ingredienti per 4 persone:

Base:1 kg. di farina per pane, 30 gr. di sale, 30 gr. di zucchero, 1 bustina (o 1 cubetto) di lievito di birra, acqua q.b. (3/4 di litro circa), 2 cucchiai di olio

extravergine d’oliva.

Condimento:

Passata di pomodoro, sale, origano, mozzarella, basilico ed olio extravergine d’oliva.

Preparazione: Mettere la farina in un contenitore abbastanza grande (ad esempio una grossa pentola), aggiungere sale zucchero e lievito di birra, mescolare per bene ed aggiungere lentamente l’acqua tiepida continuando a mescolare fino ad ottenere una pasta omogenea non troppo appiccicosa. Impastare il tutto energicamente per almeno 10 minuti. Aggiungere l’olio d’oliva ed impastare per un altro paio di minuti, finché la pasta non avrà riassorbito completamente l’olio. Lasciare riposare la pasta al caldo (ad esempio dentro il forno spento preriscaldato a 40 gradi) per almeno un ora (ma non superare le 2 ore). A questo punto la pasta dovrebbe essere raddoppiata di volume. Farne dei panetti di dimensione adeguata alle teglie e allo spessore della pizza desiderato e stenderli nelle teglie leggermente oleate. Aggiungere il pomodoro, che abbiamo precedentemente condito con sale origano ed un filo d’olio e mettere nel forno preriscaldato a 180/200 gradi. A metà cottura aggiungere la mozzarella tagliata a dadini (se aggiunta assieme al pomodoro si brucia) e rimettere in forno fino a cottura ultimata (dovrebbe apparire ben dorata sia nei bordi sia nella base). Togliere dal forno, aggiungere un filo d’olio e qualche foglia di basilico e servire ben calda.

 

Spaghettini Salsati AllE Olive, Pomodorini E Olio D’Oliva

Ingredienti e dosi per 4 persone: 300 gr. di pasta tipo spaghettini, alcune fettine di cipolla, olive , 2 pomodori medi puliti dai semi, 4 pomodorini essiccati, alcune foglie di basilico, 6 cucchiai di olio extra-vergine d’oliva.

Preparazione: mentre gli spaghetti cuociono, mettete in una sauteuse l’olio d’oliva poi le cipolle, i pomodori freschi e cuocete per pochi istanti. Poi versatevi gli spaghetti ancora molto al dente e finite la cottura. Prima di servire 

aggiungete le olive e i pomodorini secchi. Amalgamateli e servite mettendovi qualche foglia di basilico e un goccio d’olio d’oliva a crudo.

Maccheroni Alle Olive

Preparazione: Preparate una salsa facendo soffriggere in 100 gr. di olio extravergine di oliva, 2 spicchi di aglio tritato, 4 pomodori freschi tritati o 2 cucchiai di 

salsa di pomodoro disciolta in poca acqua, 20 grosse olive nere snocciolate e tritate e 4 foglie di alloro. Lasciate cuocere a fuoco lento finché la salsa non diventa densa. Nel frattempo cuocete 400 gr. di maccheroni in abbondante acqua bollente salata e versateli, a cottura ultimata, in un piatto caldo.

Unite la salsa ai maccheroni mescolando bene e cospargere di formaggio parmigiano o pecorino stagionato.

 

Spaghetti Al Tartufo

Ingredienti: pasta, tartufi, olio d’oliva, aglio e pepe )

Si fanno soffriggere in 150 gr. di olio tre spicchi d’aglio schiacciati, appena l’aglio prende    colore si unisce sale e pepe e in ultimo 100 gr. di tartufi grattugiati, in modo però che stiano al fuoco solo per un istante. Cotti intanto 600 gr. di spaghetti in acqua salata e tenuti piuttosto al dente, si scolano, si mettono in un piatto di servizio riscaldato e si condiscono con l’olio d’oliva e il tartufo grattugiato, quando ancora sono ben caldi. Si servono poi sia caldi che freddi.

Pollo Alla Zucca

Ingredienti: (Dosi per 6 persone) 750 gr. di petti di pollo a pezzetti, 750 gr. di zucca, 75 gr. di farina, 3 scalogni, 3 costole di sedano, 3 cm di radice fresca di 

zenzero, 3 dl di brodo di pollo, olio extra vergine d’oliva, aceto balsamico, sale q.b., pepe q.b.

Preparazione: Dorate in 4 cucchiai d’olio, il sedano e lo scalogno, aggiungete poi la zucca a pezzetti, fatela cuocere per 5 minuti bagnandola col brodo caldo.  Infarinate i petti di pollo e fateli rosolare nell’olio. Somministrate e aggiungete un po’ di aceto balsamico.

 

Palombe Alla Ternana

Ingredienti: palombe, olio d’oliva, alici, aglio, aceto, cipolline, prezzemolo, capperi, prosciutto, limone.

 

I piccioni selvatici o palombacci in Umbria si chiamano o meglio, si chiamavano palombe ed erano un boccone prelibato per i buongustai. Si spennava il palombaccio, gli si toglieva il gozzo, si metteva in tegame con un bicchiere d’olio, mezzo bicchiere di aceto, una cipolla, qualche foglia di salvia, una fetta di prosciutto tagliuzzato, uno spicchio di limone e qualche oliva nera. Si copriva il tegame e si lasciava bollire per una buona ora. Dopo cotto, si toglieva la testa, si sventrava e le interiora si pestavano nel mortaio, insieme ad una alice diliscata, un pizzico d’aglio, un pizzico di prezzemolo e qualche cappero. Si univa questo trito al liquido del tegame e si mescolava bene dopo aver passato tutto al setaccio. Con questa salsa si condiva poi il palombaccio tagliato a pezzi e disposto sul piatto di portata

UA-172454119-1
it_IT
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: